Safety Check, e i social network diventano di pubblica utilità

by • 17 Ottobre 2014 • Nuovi MediaComments (0)1076

Quando avviene una catastrofe, le persone vanno su Facebook per controllare come stanno i propri cari ed avere informazioni. È in questi momenti che comunicare diventa fondamentale, sia per le persone delle aree colpite che per amici e familiari ansiosi di ricevere notizie.

Per questa ragione, Facebook ha creato uno strumento che possa essere d’aiuto alle persone in caso di catastrofe, Safety Check, un modo semplice e facile da utilizzare per rassicurare le persone sulla propria salute e controllare se anche gli altri stanno bene, per connettersi con i propri amici e familiari nei momenti in cui è più necessario.

Durante una grande catastrofe, Safety Check ti aiuta a:

  • Far sapere ai tuoi amici e alla tua famiglia che stai bene
  • Controllare le altre persone nell’area colpita
  • Segnalare che i tuoi amici stanno bene

Soltanto gli amici potranno vedere il Safety Status e i commenti condivisi

SafetyCheck2

Il terremoto e lo tsunami del 2011 in Giappone furono devastanti. Secondo la Croce Rossa Giapponese, più di 12,5 milioni di persone in tutta la nazione sono state colpite e più di 400 mila sono state evacuate. Durante la crisi è stato possibile osservare come le persone abbiano usato la tecnologia e i social media per mettersi in contatto con le persone care; in seguito a queste osservazioni, In Giappone, gli ingegneri Facebook hanno compiuto il primo passo verso la creazione di un prodotto che rendesse più semplice la comunicazione con gli altri dopo una catastrofe, il Disaster Message Board. Un anno dopo gli ingegneri hanno lanciato un test dello strumento e la risposta è stata eccezionale.

Facebook ha continuato il lavoro sul Disaster Message Board, integrando via via tutti i miglioramenti appresi durante le successive grandi catastrofi naturali, eventi avvenuti purtroppo con una certa frequenza. Il progetto è diventato Safety Check, il nuovo strumento Facebook semplice e facile da usare, che consente alle persone di connettersi con la loro rete di amici e con la famiglia quando conta di più. Safety Check sarà disponibile in tutto il mondo su Android, iOS, cellulari e computer.

Come funziona

SafetyCheck1Dopo una catastrofe naturale, quando lo strumento è attivo, se sei nella zona colpita, riceverai una notifica di Facebook che ti chiederà se sei al sicuro. La tua posizione sarà localizzata controllando la città che hai indicato nel tuo profilo, l’ultimo luogo selezionato su Nearby Friends, e la città da cui ti stai connettendo a Internet.

Se Facebook segnala la tua presenza in una località erroneamente, puoi segnalare di essere al di fuori dell’area colpita.

Se sei al sicuro, puoi selezionare la voce “Sono salvo” e il tuo aggiornamento sarà segnalato con una notifica e uno status nel News Feed. Anche i tuoi amici possono indicare che sei al sicuro.

Soltanto gli amici potranno vedere il Safety Status e i commenti condivisi.

Se hai amici nell’area della catastrofe e lo strumento è stato attivato, riceverai una notifica che ti informerà su quali amici hanno segnalato di essere in salvo. Cliccando su questa notifica sarai indirizzato al bookmark di Safety Check che ti mostrerà una lista dei loro aggiornamenti.

Se mai dovessi trovarti in una situazione che richieda l’uso di Safety Check, ci auguriamo che lo strumento possa aiutarti a rimanere in contatto con le persone che più ti sono care, e possa darti il sollievo di sapere che le persone che ami di più stanno bene.

www.facebook.com/about/safetycheck

[vimeo]http://vimeo.com/108971365[/vimeo]

Pin It

Related Posts

Comments are closed.