Con Exploro l’Italia a portata di un “touch”

by • 29 Marzo 2011 • Nuovi MediaComments (0)870

Un’applicazione mobile per avere sempre a portata di mano tutto ciò che c’è o che accade nei dintorni: siti di interesse storico-culturale, offerte, eventi e informazioni di pubblica utilità. E’ il cuore di Exploro, un sistema multipiattaforma di servizi geolocalizzati che non arriva dalla Silicon Valley, ma è frutto di un team tutto italiano.

Presentato il 24 marzo a Roma presso l’Associazione Civita e realizzato dalla società Rps Consulting, Exploro.it sfrutta gps e reti cellulari per offrire servizi localizzati a cittadini e turisti che possono consultare in tempo reale mappe, punti di interesse – già 35 mila in tutta Italia -, eventi sportivi e culturali, offerte e servizi di esercizi commerciali o enti come teatri e musei.

“Un’applicazione già disponibile gratuitamente per iPhone e Android – spiega Francesco Passantino, project manger Exploro – che potenzialmente interessa 15 milioni di italiani, solo a Roma 4 milioni fra residenti e turisti.

Alla piattaforma mobile si affiancano il sito web www.exploro.it e un sistema di totem touch screen, 80 già installati in stazioni, uffici postali, enti pubblici di tutta Italia e che saranno 150 entro i primi di maggio.
Strumento di promozione del territorio Exploro prevede anche applicazioni nel campo della sicurezza per i cittadini. Grazie alla collaborazione con Seicos di Finmeccanica, attraverso il sistema in caso di emergenze sarà possibile inviare messaggi di allerta a coloro che si trovano nella zona interessata.

Fra i partner anche iUniversity Roma, con il quale Exploro si rivolge a 320 mila fra studenti specializzandi e ricercatori della Capitale per offrire prodotti e servizi a prezzi scontati da parte di 400 aziende convenzionate.

Un mix fra il noto Foursquare e Qype, il portale che ti aiuta a trovare e scoprire posti nuovi, basandosi sulle opinioni di migliaia di persone, la cui app per smartphone ricordano molto quella di Exploro.

Chi vincerà la sfida?

[ via Prima Comunicazione ]

Pin It

Related Posts

Comments are closed.